DONATELLA FINOCCHIARO

“Sono sostenitrice convinta dell’associazione ANGELICAeLEALTRE e di altre associazioni che contribuiscono alla conoscenza del problema della violenza contro le donne. Fin dal primo momento ho accolto con grande piacere la nascita di questo progetto. Molto si è fatto in questi anni, in Italia e nel mondo. Ma è importante che non ci si fermi. Fondamentale discuterne, parlarne, far rimanere il problema al centro dei dibattiti. Tutte le iniziative di questo tipo sono fonte di grande coraggio. Un coraggio necessario per reagire a soprusi di vario genere. Bisogna educare i nostri figli, i bambini e le bambine, alla parità di genere al rispetto per le donne. L’anello di ANGELICAeLEALTRE spero possa ricordare alle donne che lo indosseranno che non sono sole e che insieme è più facile superare violenze e soprusi e recuperare sempre insieme la nostra autostima e la nostra dignità di essere donne, solo così riusciremo a superare la piaga della violenza e del femminicidio. Progetti come questo spero possano essere da esempio. Piccoli, grandi gesti di solidarietà”.

Donatella Finocchiaro, attrice catanese, reduce dal successo del film “Capri revolution” di Mario Martone, in concorso all’ultima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, ha recitato, fra gli altri, con Luigi Lo Cascio, Giorgio Pasotti ed è stata diretta anche da Pupi Avati, Giovanni Veronesi, Steven Spielberg in “War Horse”.

<h3>DONATELLA FINOCCHIARO</h3>
 

DANIELA VIRGILIO

“La violenza sulle donne ha mille volti. Volti di tutte le età, di tutte le etnie, di ogni estrazione sociale e culturale, senza alcuna distinzione. Volti di donne, ma anche di uomini che hanno coscienza della brutalità di alcuni gesti e sperano e lottano affinché tutto ciò non accada ancora. È necessario che diversi punti di vista ed esperienze si incontrino, che si instauri un dialogo profondo e costruttivo. ANGELICAeLEALTRE è una finestra aperta verso la speranza, un primo passo, un anello simbolo di unione. È una bella iniziativa che spero possa essere un esempio per tutti.”

Daniela Virgilio ha debuttato nella serie televisiva “Romanzo Criminale”, diretta da Stefano Sollima, ma si è fatta amare dal grande pubblico anche grazie a commedie che l’hanno vista recitare accanto a Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli, o nel film “Questione di Karma” con Fabio De Luigi, Elio Germano e tanti altri volti noti.

<h3>DANIELA VIRGILIO</h3>
 

MATTIA BELLINI / CARLO CANNA

“Sentir parlare di violenza sulle donne, ancora oggi che siamo nel 2018, è qualcosa di incredibilmente assurdo. Noi, come sportivi e come uomini, sappiamo che il rispetto della donna viene prima di tutto: e insieme ad ANGELICAeLEALTRE speriamo che tutte le donne possano superare ogni difficoltà”.

Mattia Bellini e Carlo Canna sono rugbisti professionisti (rispettivamente nei ruoli di tre quarti ala ed estremo il primo, di mediano d’apertura il secondo), militano entrambi nella franchise delle Zebre nel Pro14 e sono tra i migliori giocatori emergenti della Nazionale italiana.

<h3>MATTIA BELLINI / CARLO CANNA</h3>
 

VALENTINA D’AGOSTINO

“Non ho mai pensato che la donna sia una creatura fragile, indifesa. Succube. Debole. No. Le forme d’amore che una donna possiede sono infinite, le braccia con le quali accoglie sono lunghissime e sempre pronte al sostegno. E la sua sensibilità è una condizione di percezione purissima, capace di amare al di là di ogni limite, in uno stato di continuo a ascolto e empatia. Tanto però da diventare sempre più sovente una condanna. Diventare vittima di abusi e violenze è una condizione a volte silente, in cui ci si ritrova dal nulla e che fa terra bruciata intorno a noi. Denunciare la violenza subita è uno slancio difficile, doloroso, contro la nostra indole di salvare gli altri, salvaguardarli, proteggerli, tenere le braccia , ormai piene di lividi , ancora tese, ancora disponibili ad accogliere. È una prova durissima per molte donne da superare, è mettere al centro noi, la nostra anima , il nostro corpo, la nostra dignità , andando incontro al timore di una ritorsione ancor più violenta, al pericolo. Sostengo e sosterrò sempre le associazioni a tutela delle donne vittime di violenza. Grazie ANGELICAeLEALTRE per occuparvi di loro, di tutte noi”.

Valentina D’Agostino, palermitana, ha iniziato la sua carriera di attrice a teatro, proseguita poi nel mondo cinematografico, recitando accanto a interpreti come Virna Lisi e Carlo Verdone. Ha poi raggiunto la popolarità grazie anche alle serie come “I Borgia”, “Raccontami”, “Il giovane Montalbano” e “La mafia uccide solo d’estate”.

<h3>VALENTINA D’AGOSTINO</h3>